Puntata 8 – Universal Sex Arena

Tenetevi forte perché se è vero che questa stagione radiofonica ha avuto una partenza sprint e tuttora viaggia ad alti RPM, di benzina ce n’è ancora molta a nostra disposizione e possiamo pertanto permetterci di pigiare ulteriormente sull’acceleratore! A partire da oggi, infatti, Area51 darà il via alla prima di una lunga serie di puntate a dir poco “memorabili” nelle quali a seconda dei casi saranno previste anteprime, esclusive, ospiti speciali, vecchie conoscenze del nostro programma con nuovi progetti, per non parlare ovviamente delle sempre nuove e interessanti realtà musicali che stagione dopo stagione siamo per fortuna ancora in grado di proporvi pescandole e selezionandole dal vasto mare magnum della musica “alternativa” nazionale. Per inaugurare questo intrigante filotto di appuntamenti abbiamo scelto un’ottima band che annovera (tra le altre cose) nell’energia e nella fisicità le loro armi vincenti, ossia gli Universal Sex Arena che per l’occasione ci presenteranno in anteprima radiofonica il loro nuovissimo lavoro in uscita nei prossimi giorni!

La band viene dalla provincia di Padova ed attualmente è composta da Nicola Stefanato (voce), Giovanni Beghetto (percussioni / batteria), Alessandro Mercanzin (chitarra), Edoardo Pellizzari (batteria), Riccardo Menin (chitarra), Marco Amore (basso). La loro avventura comincia con il doppio LP d’esordio dal titolo “Women Will Be Girls” (2012, autoprodotto), tuttavia in seguito ad un consistente numero di concerti autoorganizzati in giro per l’italia in cui mostrano tutta la loro carica e grazie anche all’interesse nutrito da La Tempesta International la band si ritrova già la strada spianata per lavorare a quello che sarà il loro secondo album: “Romancitysm” esce dunque nel 2014 per l’etichetta prima citata, vanta la produzione da Marco Fasolo (Jennifer Gentle / Sub Pop) e ovviamente consente loro il naturale salto di qualità. Tra i molteplici live e condivisioni di palchi (nazionali ed internazionali) che hanno visto coninvolta la band vanno annoverate alcune aperture degne di nota come per i !!! (Chk Chk Chk) al Locomotive di Bologna, per i Verdena in occasione del tour di Endkadenz e per i P.I.L. per il loro concerto di Venezia del 2015.

Il 2 febbraio 2018, sempre per La Tempesta International in coppia con Kowloon Records, uscirà il nuovissimo “Abdita”, registrato e prodotto da Maurizio Baggio (The Soft Moon, Merchandise, EMA) e Voiture Tempo e il quale annovera la partecipazione di artisti come Luca Ferrari dei Verdena ed Elli De Mon: come accennato prima, la band ce ne parlerà in anteprima proprio durante questa puntata!

Ascoltando la musica degli Universal Sex Arena la prima caratteristica evidente è il groove tribalista da giungla che accompagna ogni singolo brano il quale, sposandosi in una maniera pressoché perfetta con quei riff assassini di stampo Hard Rock dal sapore vagamente seventies (con un occhiolino strizzato ad alcune cose degli Arctic Monkeys ma con molto più nerbo) trasmette una “muscolarità” sonora senza pari: la capacità della band di spingersi oltre le convenzioni delle strutture musicali (la line-up con doppio batterista è già di per se una cosa inusuale!) ed “aggredire” l’ascoltatore attraverso episodi massimalisti con stratificazioni sonore spinte all’estremo o tenerlo in bilico con momenti di calma apparente la rende difatti uno di quei casi rari di gruppi che mirano ad un rapporto viscerale e totalizzante con il proprio pubblico, che non si riduce dunque all’esibizione della canzoncina fine a se stessa con platea ammiccante che batte le mani.
La band sa trasmettere sudore, energia e passione ma nello stesso tempo ha molta consapevolezza dei propri mezzi, proprio quella che permette loro di scrivere e suonare brani che, nonostante la mole di suoni, soluzioni e arrangiamenti di cui sono composti, non si riducono in tecnicismi fini a se stessi.

Questo è il singolo apripista di “Abdita” Horizon of Barking Dogs col prestigioso featuring di Luca Ferrari dei Verdena. Il video è stato progettato e realizzato da Infinite Drums, ossia Corina Gonzalez e Nicola Stefanato, con la consulenza ed il supporto di Samuele Gottardello e Nicola Crivellari; contrariamente a quanto succedeva nell’album precendete, il brano è molto breve e condensa in se tutte quelle caratteristiche di giungla urbana sonora che rendono gli Universal Sex Arena una band in grado di potersi giocare le proprie carte senza timori reverenziali in contesti internazionali di livello.

BANDCAMP: https://universalsexarena.bandcamp.com/
SITO WEB: https://universalsexarena.com
FB: https://facebook.com/universalsexarena
TWITTER: https://twitter.com/univsexarena

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...