Puntata 2 – Succi

Uno-Due micidiale di inizio stagione! E’ soltanto la seconda puntata di Area51 ma abbiamo già l’onore di ospitare un artista che può a tutti gli effetti essere considerato un Big, essendo attivo sulla scena musicale italiana da circa un trentennio con diversi progetti per i quali ha firmato l’intera discografia come autore caratterizzandoli ciascuno con una scrittura, una voce e una vena compositiva inconfondibili. A Settembre è uscito un nuovo ed interessante lavoro a suo mome il quale, a differenza del passato recente, è il primo vero album composto esclusivamente di brani inediti: il protagonista della puntata, Giovanni Succi, ce lo presenta in studio in maniera avvincente ed innovativa creando un piacevole precedente qui ad Area51!

Polistrumentista proveniente dalla provincia di Asti, durante il corso degli anni Giovanni Succi ha dunque composto, inciso e suonato in vari progetti italiani tra i quali Madrigali Magri e Bachi Da Pietra – protagonisti della Stagione 2015 di Area51 – e collaborato attivamente con Emidio Clementi, Riccardo Gamondi (La Morte), Ivan A. Rossi, Manuel Agnelli, Xabier Iriondo, Uochi Toki. I primi due lavori come solista  “Il conte di Kevenhüller” (Tarzan Rec., 2012) e “Lampi Per Macachi” (Wallace Rec./Audioglobe, 2014), rivisitazioni di opere altrui (il primo una lettura per sola voce dell’ultima opera di Giorgio Caproni, il secondo un tributo personale a Paolo Conte), sono il preludio al recentissimo album di inediti “Con ghiaccio“ uscito Il 22 Settembre di quest’anno per La Tempesta Dischi.

Suonato con una formazione di tutto rispetto (Succi -voce, chitarre, basso acustico, piano, tamburo, metronomo, Tristan Martinelli – basso elettrico, piano, percussioni, cori, Ivan A. Rossi – drum machine, string machine, samples, synths, cori, loops, Enrico ‘Chicco’ Di Marzio – batteria, cori, Federico Lagomarsino ‘Bandiani’ – batteria, Cosimo ‘Franz’ Francavilla – sax), prodotto, arrangiato e registrato da Ivan A. Rossi (Baustelle, Virginiana Miller, Giovanni Truppi, Mezzala, Bachi Da Pietra, Spam & Sound Ensemble…), “Con Ghiaccio” è un lavoro cantautoriale ed autobiografico a tutti gli effetti, basato su un curioso ed efficace gioco figurativo comprendente umori, paesaggi sonori e contenuti testuali che evocano appunto il “sapore” del prodotto con cui è stato promosso durante la sua uscita, ossia l’Amaro Succi (il quale esiste davvero ed è prodotto da Erba Volant!).

Le suggestioni Metal/Blues tipiche delle ultime uscite a nome Bachi da Pietra permeano in alcune composizioni, tuttavia in linea di massima nell’arco di questo lavoro si può riscontrare un bel mix calibrato tra anima Rock ed intimismo, senza che nessuno dei due elementi predomini mai totalmente sull’altro; in mezzo c’è spazio per derive sonore elettroniche ed acustiche ma la linea guida di “Con Ghiaccio” resta comunque un certo gusto per il “reading” alla maniera di artisti come Pierpaolo Capovilla o Emidio Clementi, raccontato o meglio “presentato” con personalità, intensità e soprattutto molteplici sfumature. A tal proposito, ascoltare per credere il live che Succi ci ha proposto per la nostra trasmissione!

 

Questo il video della title-track “Con Ghiaccio”, un soprendente esperimento ai limiti dell’hip-hop su un tappeto kraut dove il nostro protagonista descrive vizi e virtù di se stesso:

Fb: https://www.facebook.com/giovannisucci/
Blog: https://giovannisucci.wordpress.com/
Soundcloud: http://www.soundcloud.com/giovannisucci%C2%A0
Twitter: @GiovanniSucci
Instagram: solosucci

Annunci

One thought on “Puntata 2 – Succi”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...