Puntata 11 – Caffè Dei Treni Persi

Ad Area51 siamo da sempre molto sensibili a quelle band abili nel saper suscitare interesse già a partire dal proprio monicker poiché molto spesso i loro contenuti soddisfano poi le nostre aspettative. Del resto saper trasmettere a livello polisemico contenuti musicali in linea col nome scelto lo consideriamo un fattore di primaria importanza che denota serietà e accortezza nei confronti di un progetto, un elemento che molto spesso tuttavia viene trascurato anche soltanto per pigrizia. E’il caso dei bolognesi Caffè dei Treni Persi la band protagonista di questa settimana che, come avrete modo di ascoltare, basa moltissimo la propria proposta musicale sui testi e la narrazione: vi invitiamo pertanto a sedervi con noi al tavolino di questo ipotetico luogo ed ascoltare l’intervista gustandoci la “famigerata” (a causa del massiccio utilizzo come oggetto di tormentoni vari sui Social Network) bevanda in questione.

La band è formata da Francesco Loro (voce, chitarre,mandolino) Antonio Renna (flauto, ottavino) Gabriele Palumbo (violino) Giacomo Rubin (chitarre) Vincenzo Germano (bassi, tastiere, elettronica) Jonathan Sanfilippo (batteria, percussioni) e proprio quest’anno compie 10 anni di attività: il primo lavoro risale al 2008 ed è un Ep autoprodotto contenente quattro canzoni, al quale segue “Nel frigo cantano le cocorite”, lavoro che sancisce la collaborazione con il cantautore bolognese Germano Bonaveri il quale segue la band in qualità di produttore artistico. Tre anni dopo è la volta dell’album “Un collasso del tutto indisturbato”, lavoro impreziosito dalla partecipazione di Cisco (ex voce dei Modena City Ramblers). Successivamente la band si fa notare anche dal vivo grazie ad alcune prestigiose aperture nei concerti di Eugenio Finardi, Modena City Ramblers, Ron, Daniele Silvestri, riscuotendo anche dei passaggi radiofonici. Alla fine del 2016 esce finalmente un nuovo disco dal titolo volutamente ambivalente, ossia “Reincarnati Male” (Dischi Persi): la band stessa spiega che a seconda di come questo venga letto (se reincarnàti o reincàrnati) può essere inteso come un insieme di racconti che parlano di esclusi, di sfruttati, di illusi e delusi dalla società oppure come grido di protesta e rivincita degli schiavi che in questo caso augurano ai loro padroni di rinascere nelle loro stesse condizioni.

Ascoltando i brani di questo lavoro ci si trova subito piacevolmente a proprio agio: l’ensemble è davvero molto abile sia nel tratteggio che nel disegno di paesaggi sonori ancestrali ed evocativi grazie all’utilizzo di atmosfere, arrangiamenti e soluzioni in fase di composizione dal sapore (anzi, visto che si parla di caffè è più giusto dire dall’aroma) antico ma che non corrono mai il rischio di suonare “vecchi” o “datati”. E’ come dunque se si stesse vivendo un ricordo anziché guardarlo semplicemente attraverso una fotografia sbiadita.
Il richiamo al Progressivo Italiano degli anni 70 e alla tradizione Folk è da considerarsi puramente voluto anche grazie al costante utilizzo del flauto e del violino, non impiegati soltanto per fare colore o tappeto sonoro ma come strumenti portanti col quale vengono tessute trame acustiche corpose e ben sonoricamente impastate, semplici all’ascolto e per questo estremamente efficaci (merito anche di una preparazione tecnica generale di prim’ordine). Una menzione d’onore va fatta senz’altro all’avvincente stile narrativo con il quale si propaga il cantato di Francesco Loro, basato su una bella espressiva e canzonatoria interpretazione vocale di testi incentrati su alcuni irresistibili giochi di parole.

Questo il Videoclip di “Mani in Pasta”, brano che in tutto il suo incedere contiene la summa delle abilità musicali e compositive della band, mostrandocela al momento in uno stato di forma eccezionale:

Di seguito altri indirizzi utili dove poter sorseggiare un buon caffè:

Sito web: www.caffedeitrenipersi.com
Facebook: https://www.facebook.com/ilcaffedeitrenipersi
Twitter: https://twitter.com/caffedeiTP

P.S – BUONGIORNISSIMO!!!!CAFFEEEE????!!

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...