Puntata 7 – Hibou Moyen

giacomo03-2ok

Il protagonista di questa settima puntata di Area51 è un perfetto esempio di talento puro capace di saper trasmettere in maniera essenziale e poetica attraverso musica e parole emozioni ed immaginari dal gusto antico, senza dover ricorrere dunque a nessun artefatto da “mercatino vintage” come più delle volte accade nella nostra nicchia di riferimento ogni qual volta che si cerchi di “vendere” a livello di forma e non di sostanza i “sapori” dei tempi che furono. Non poteva esserci migliore introduzione per presentarvi Hibou Moyen!

hybou-moyen-area51

Si tratta del progetto solista di Giacomo Radi (Chitarra acustica e voce), cantautore maremmano e abile fotografo proveniente dagli ambienti dell’Alternative Rock che colto da improvvisa ismania creativa ha deciso di incentrare la propria proposta musicale su composizioni dal taglio epico ed intimista, facendosi supportare nei live da Andrea Gozzi (Chitarra elettrica, in pianta stabile dal 2014), Nico Pistolesi (Piano e synth) e Giuliano Franchi (Chitarra elettrica). Nell’aprile 2014 esce il primo LP Inverni (Private Stanze) prodotto insieme a Luca Spaggiari dei Fargas) mentre l’anno successivo è il turno dell’EP Ancora Inverno (contenente due brani per chitarra e viola da gamba). Fin Dove Non Si Tocca è il suo recentissimo secondo album, un lavoro che si avvale della produzione di Umberto Maria Giardini (ospitato qualche edizione fa qui ad Area51 in occasione di una puntata speciale) uscito appunto a Novembre 2016 per Private Stanze/Audioglobe con tanto di confezione a tiratura limitata e il cui titolo si ispira a Il Naufragio del Nautilus.

Si tratta di un lavoro composto da 10 brani delicati, poetici, al contempo compatti e ricchi di quel bel sapore asprigno che serve a contrastarne la patina zuccherina al fine di elicitare dunque i sensi di profondità ed intensità; musicalmente parlando possiamo apprezzare come cantautorato di stampo italiano e folk americano passeggino tranquillamente a braccetto prendendosi il loro tempo, guardandosi attorno e cogliendo tutte le sfumature di cui si circondano. L’influenza di Umberto Maria Giardini è riscontrabile in più punti, soprattutto nel modo di interpretare i brani che denota la volontà di non confinare lo stile ad una riproposizione in chiave pittorica del cantautorato classico italiano ma di andare ben oltre, “sporcando” così le proprie composizioni in modo che risulti tangibile ai sensi la carne di cui sono formate.

Il videoclip di “Efelidi”, un esempio di canzone d’autore con contenuto al servizio dell’interpretazione:

Hibou Moyen in francese vuol dire Gufo, pertanto sta a voi scoprire la relazione tra la splendida musica di questo cantautore e l’animale boschivo per eccellenza:

Facebook: https://www.facebook.com/hiboumoyen/?fref=ts

P.S – Durante questa puntata Area51 metterà in palio per i propri ascoltatori due biglietti omaggio per l’evento Two Moons + Caron Dimonio live @Covo Club – Bologna, serata in collaborazione con la nostra trasmissione che si svolgerà Sabato 4 Febbraio presso lo storico Covo Club di Bologna e nella quale i nostri vecchi amici Two Moonspresenteranno ufficialmente il loro nuovissimo album Cognitive Dissonance all’interno del release party della neolabel Atmosphere Records, dividendo il palco con altri nostri vecchi amici, i Caron Dimonio. Partecipate numerosi!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...