Puntata 10 – P.O.M.A

POMA

In questa decima puntata Area51 si spinge ad esplorare territori musicali ancora più alieni di quanto non abbia già fatto in 10 anni di attività, proponendo un progetto che dichiara espressamente di fare musica come unione di sensazioni a caso: loro vengono dalla Calabria e sono i P.O.M.A.!

POMA @Area51P.O.M.A. è l’acronimo di Performance Orale Mistica Astrale, progetto di matrice estremamente sperimentale formatosi nel 2013 dall’incontro tra Paolo Oliva (Lapsteel, Synth, Mandolino) e Massimiliano Alfì (Bass, Drum machine). Il loro primo Ep, “Trilogy”, è infatti un lavoro di difficile catalogazione registrato tutto in una notte e si basa sul racconto di giornate, di risvegli, del traffico, di pomeriggi inquieti e di lunghe notti alcoliche scandito dal dialogo costante tra lapsteel e basso. Il successivo “Unknown” è invece più un lavoro improntato sulla ricerca sonora che sconfina nell’elettronica.

Ascoltando la loro musica possiamo notare che la melodia è praticamente assente, i suoni sono per lo più ambientali, il moood è claustrofobico e la percezione finale che ne consegue è da ritenersi extrasensioriale: tuttavia non si tratta di semplice materia inerte da plasmare ma è tutto costruito secondo una ricerca di base che si conclude naturalmente col fissare su un supporto digitale appunto i suoni ambientali. L’elettronica in questo caso diventa il fine e non il mezzo per la composizione.
Fondamentalmente ci troviamo a lambire i territori della cosiddetta Musica Concreta teorizzata dal compositore francese Pierre Schaeffer, in cui si ascolta il suono (di norma pre-esistente e preso in prestito da un qualsiasi materiale sonoro, sia rumore o musica tradizionale) nella sua completezza: un fulgido esempio di questo esperimento nella musica Rock lo possiamo riscontrare nel leggendario brano “Alan’s Psychedelic Breakfast” dei Pink Floyd, posto a chiusura dell’album “Atom Heart Mother”. I P.O.M.A sembrano aver fatto tesoro di questi insegnamenti, cercando oggi come allora di riproporre qualcosa che vada a scandagliare l’origine stessa della musica.

A Marzo è prevista l’uscita ufficiale del loro primo album “Paranoid Room” (Toten Schwan Records/Misto Mame), mixato in cameretta e registrato in presa diretta e incentrato sul duplice tema Noia/Paranoia di cui potrete sentirne una succosa anteprima nel live registrato appositamente per Area51!

Questa è “Reverb in a Cup of Tea”, traccia singola nata dalla collaborazione con il noiser svizzero D.C.P (copertina a cura del nostro vecchio ospite FRNKBRT): mettetevi comododi e cogliete gli oggetti sonori nei paesaggi sonori.

I P.O.M.A non vanno solo ascoltati, i P.O.M.A non vanno solo visti, i P.O.M.A vanno vissuti!

Facebook: https://www.facebook.com/pomaproj/?fref=ts

Soundcloud: https://soundcloud.com/pomaproj

Bandcamp: https://pomaproj.bandcamp.com/

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...