Puntata 6 – Lebowski

Lebowski - Disadottati

Un’altra strepitosa puntata in compagnia di Area51 con un’altra strepitosa band ospite, una di quelle che denotano professionalità in ogni loro sfaccettatura, dal saper comporre ottimi brani sviluppando un discorso musicale preciso ed articolato a partire da una base Pop e saperlo fare utilizzando la giusta dose di ironia (quando non addirittura sarcasmo) per alleggerire la tensione, in poche parole, una band “intelligente”: loro sono i Lebowski!

Lebowski @Area51 Si tratta di un quintetto proveniente da Jesi (AN) e dintorni composto da Simone Re( voce, synth), Marco Mancini (basso), Riccardo Latini (batteria), Riccardo Franconi (synth, drum machine, chitarra, cori) e, dal secondo album in poi, Nicola Amici (chitarra, synth, sax, cori), attivo fin dal 2004. Dopo quattro anni di rodaggio pubblicano il primo album “THE BEST LOVE SONGS OF THE LOVE FOR THE SONGS AND THE BEST” (BloodySoundFucktory/altribloody008) avvalendosi di una cordata di etichette coproduttrici coordinate dalla Bloody Sound Fucktory; il disco è stato registrato da Giulio Ragno Favero (Il Teatro degli Orrori, One Dimensional Man) e Giovanni Ferliga (Aucan), ottiene subito ottime recensioni e l’anno seguente ne verrà estratto il singolo “Casa Comenji”, in anteprima su Rollingstone.it e poi in heavy rotation su RockTv. Nel 2012 è la volta del secondo lavoro “Propaganda” (BloodySoundFucktory – bloody028, sempre con Giuliano Favero in cabina di regia) che sancisce l’ingresso del polistrumentista Nicola Amici e, citando un noto disco d’esordio internazionale, verrà accreditato col monicker Lebowski & Nico.

E’ invece di qualche mese fa il nuovissimo lavoro DISADOTTATI (2015,Lebowski/Audioglobe), registrato e mixato da David Lenci all’Untouchable Woman studio di Senigallia (AN). Come accennato in precedenza, il Pop diventa per loro un pretesto stilistico su cui costruire brani carichi di groove, sorprendentemente melodici e ricchi di arrangiamenti, completati da una malcelata componente ironica nei testi (anche se nei brani di quest’ultimo lavoro diventa meno scanzonata e più “avvelenata”, coerentemente con il concept che sta alla base dell’album) a dare quel pizzico di pepe in più. Synth e batteria sono gli strumenti su cui vengono costruite le ossature dei brani e pertanto su un contesto comunque di impronta post-punk affiorano in maniera decisa momenti wave, krautrock e funk, sapientemente dosati in ogni occasione.

Questo il Videoclip de “Il Tagliateste”, distorto e volutamente disagiato singolo apripista di “Disadottati”:

Non un solo grande Lebowski ma tanti grandi Lebowski ad attendervi:

SITO WEB: www.lebowskienico.com
FB/MYSPACE/ETC: www.facebook.com/lebowskiband

Che dirvi di più se non “arrivederci alla prossima puntata di Area51”?

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...