Puntata 22 – Walden Waltz

hg

Un’altra incredibile puntata di Area51 all’insegna di un’altra incredibile band fautrice a sua volta di un altro incredibile debut album da annoverare anch’esso tra i migliori di questo 2015. Stiamo parlando di una formazione davvero molto abile a ritracciare con gusto e carattere le coordinate proprie del Folk-Rock Psichedelico d’antan, donandogli una sorprendente veste nuova. Ecco a voi i Walden Waltz.

walden waltz

Si tratta di un collettivo musicale che ha origine nel 2011 in quel di Arezzo che tuttavia, grazie ad un primo demo a dir poco esplosivo, ha suscitato il vivo interesse da parte di alcuni produttori di rilievo come Jack Petruzzelli( Rufus Wainwright, Fab Faux), Jack Douglas (John Lennon) Aaron Levinson e Mike Creager per cui i suoi membri si sono ritrovati immediatamente a calcare locali, palchi e radio sballottati felicemente tra la East Coast e la West Coast americana. Qui vengono poi notati dal produttore Ron Nevison (Led Zeppelin, The Who, Rolling Stones) con il quale l’anno seguente iniziano una sessione di registrazioni nei Laughing Tiger Studios di San Francisco, da cui scaturirà il singolo “Looking Down” il quale a sua volta riceve lo stesso anno il premio “LA Music Award: Most Outstanding Debut Release” nella serata di premiazione all’Avalon Theater di Hollywood.
 Al ritorno in Italia la band (attualmente composta da Matteo Cassi – Voce, Chitarra Mandolino, Andrea Guerrini – basso, cori, basso marocchino, Simone Lanari – Chitarra, voce, synth, Giovanni Fabiani – Pianoforte, Filippo Giusti – Batteria, percussioni e la guest star proveniente dai nostri prediletti ospiti di qualche stagione fa Sycamore Age, Francesco Chimenti – Violoncello) si mette poi al lavoro per quello che diventerà l’album di debutto LP “Eleven Sons” (2015,Santeria/Audioglobe/The Orchard).

Si tratta di un piccolo capolavoro in cui freschezza compositiva e introspezione mistica sono le caratteristiche più in risalto con brani che proiettano l’ascoltatore in un vortice sonoro psichedelico anticamente contemporaneo: “antico” poiché i punti di riferimento musicali, laddove impregnati di squisita ancestralità, sono da ricercarsi senz’altro negli episodi più bucolici dei vari Led Zeppelin, Beatles, Jethro Tull, “contemporaneo” perché ricco di personalità in fase di arrangiamenti e composizione, con la quale la band riesce a convogliare le più disparate sfumature e suggestioni volutamente retrò attraverso un percorso evolutivo naturale che passa da una sorta di ponte spazio-temporale dove si incontrano le pulsioni, i mezzi tecnici e le consapevolezze di questi anni 10. In altre parole, i Walden Waltz sono la risposta concreta all’annosa questione su come si sarebbero mai potute sviluppare concretamente un domani (e senza passare per dei revivalisti manieristi) alcune idee e trovate proprie di un modo di pensare e ragionare la musica che, nostro malgrado, appartiene ad un’altra epoca.

Questo il video di “How Long”, un pezzo di bravura dalle marcate tinte Prog con un banjo irresistibile a guidare le danze:

Lasciatevi coinvolgere da questo Waltz psichedelico e, anche se la loro musica per larghi tratti li richiederebbe, vi consigliamo di andarci comunque piano con i funghetti.

Facebook: www.facebook.com/waldenwaltz
Soundcloud: http://www.soundcloud.com/waldenwaltz

Ancora una nuova valida proposta internazionale suggerita dalla redazione di Kalporz.com per la nostra sempiterna rubrica Instant Kalporz: questa settimana occhio a Rozi Plain, un paio di dischi all’attivo ma già un tour con Devendra Banhart e Kt Kunstall nel curriculum, si ripresenta al grande pubblico con il nuovo Lp “Friend” caratterizzato da un Pop acustico a tinte pastello.

Si prospetta un gran finale di stagione per cui drizzate le orecchie e restate sintonizzati!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...