Puntata 18 – ULI

uli 01

Bella. Brava. Simpatica. Spigliata. Talentuosa. Elegante. Appassionata. Aliena (!). Protagonista della puntata 18 di Area51 è ULI, artista multiforme pioniera di un genere musicale che lei stessa ama definire appunto Alien Folk, non nel senso di extraterrestre ma di “diverso”, “altro”. Andiamo a carpirne l’essenza.

Uli @Area51

Innanzitutto l’immancabile nota biografica. Sotto il nome d’arte Uli si cela Alice Protto giovane cantante, cantautrice e attrice proveniente da Vercelli (città nota come la capitale europea del riso) ma ormai di base a Milano. Già enfant prodige nei “The Maleducatones” gruppo surfabilly grind(!) di cui è stata cantante e sassofonista, dopo aver frequentato la Scuola d’Arte Drammatica di Milano inizia a lavorare con il Teatro delle Albe ed è attualmente in scena nel loro spettacolo “Vita agli arresti di Aung San Suu Kyi”. Dal 2012 comincia la collaborazione con Wasabi Produzioni sia come attrice che come cantante, nel 2014 dà forma e sostanza al suo omonimo progetto solista mentre nel Gennaio di quest’anno pubblica il suo primo EP dal titolo ULI – Live in Sudio.

Si tratta di un lavoro contraddistinto da un cantautorato d’autore (ridondanza voluta per sottolinearne l’eleganza) dalle venature ma soprattutto dall’anima blues e un dichiarato gusto per il jazz (e nel quale tra le 4 tracce ivi contenute figura un’interessante chicca, ossia la cover di Pj Harvey Pocket Knife). Gli stessi ingredienti li troviamo anche nel live proposto per la nostra trasmissione dove la nostra Uli canta e si accompagna con l’ukulele supportata dai The Trip Makers, una formazione di prim’ordine composta da (Federico Branca – batteria, drum machine, Filippo Cuomo Ulloa – chitarra, tastiere, Andrea Gobbi – basso, tastiere, chitarra): al suo interno c’è se possibile una maggiore propensione folk-rock e un registro chiaroscurale che rende la sua proposta musicale sempre varia ed eventuale, merito anche di un interpretazione vocale contraddistinta da una buone dose di teatralità e che non teme di lanciarsi ogni tanto in acrobazie dal retrogusto psichedelico.
Il tutto con una naturalezza senza pari, tale da richiamare le suggestioni proprie dell’avanspettacolo anni 20-30 senza troppi orpelli, scimmiottamenti o pose costruite a tavolino (ad una tale Nina Zilli stanno per caso fischiando le orecchie?)

Questa è “Dry River” (“Ooooh, veramente grandissima atmosfera jazz in musica soft!”), tratta dall’omonimo Ep: si tratta di un album realizzato in presa diretta e filmato, così da apparire come una sorta di short-movie di presentazione per qualcosa di ancora più magniloquente che ci verrà proposto in un futuro ci auguriamo il più prossimo possibile.

“I’m an Alien, I’m a legal Alien, i’m a rice weeder girl in Milan”. Ci perdoni il grande Sting per il libero adattamento di uno dei suoi versi più noti tratto da una delle sue più belle canzoni di sempre, ma questa potrebbe essere la descrizione ideale per la nostra ospite, atta a sottolinearne la sincerità e naturalezza artistica (e in sostanza anche le sue composizioni sono sonoricamente accostabili al brano in questione, per i più distratti stiamo parlando di “English man in New York”):

Facebook: www.facebook.com/UliAlice
Wasabi Produzioni: www.facebook.com/wasabiproduzioni
Bandcamp: https://wasabiproduzioni.bandcamp.com/album/uli-ep-live-in-studio

L’irreprensibile rubrica Instant Kalporz e la sua inestimabile continua ricerca del nuovo che prende spunto dal vecchio per configurarsi come post-moderno: questa settimana si parla degli Ancient Sky, band a stelle e strisce tendenzialmente Psych-Rock con doppia batteria, già nota nei circuiti underground da un paio di anni e che ha messo in programma per il 9 Giungo l’uscita di un nuovo album dal titolo “Mosaic”.

E inoltre, per tutti gli ascoltatori che si trovino a gironzolare per la Romagna ricordiamo che questo Venerdi 17 Aprile ci sarà l’appuntamento di Area51 Live Show posto a chiusura della sua stagione all’interno della location del Magazzino Parallelo di Cesena: protagonista la band rivelazione del 2014, i toscani LaMente. Ovviamente save the date!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...