Puntata 12 – Beba Winigi

Beba Winigi

“Musica e Arti Performative” potrebbe essere il titolo ideale di questa undicesima puntata di Area51: la nostra giovane ospite infatti, oltre ad essere cantante e polistrumentista ricopre i ruoli di autrice, attrice, illustratrice, compositrice e regista e forse ci siamo addirittura dimenticati qualcosa. In sostanza si tratta di un’artista destinata pertanto a diventare una “Numero Uno” e non soltanto qui nell’ambito di Area51, potrete scommetterci! Ecco a voi dunque Beba Winigi

Beba Winigi @Area51

Dietro questo monicker si cela Virginia Quaranta, pugliese di nascita ma ormai ben radicata al seguito dei suoi molteplici risvolti artistici in quel di Roma: volendo per forza di cose focalizzare il discorso maggiormente sull’aspetto squisitamente musicale della sua opera, sarà proprio qui nella Città Eterna il luogo in cui darà nuova linfa alla sua attività di cantante e musicista, dapprima esibendosi in formazioni jazz dall’impatto fortemente burlone e poi con il suo progetto musicale personale a nome Bebawinigi, una particolarissima fusione di generi che si articola attraverso sperimentazioni vocali e sonore, con l’utilizzo degli strumenti in modo anticonvenzionale e la continua ricerca di oggetti che producano suoni particolari. E’ di imminente uscita il nuovissimo EP Bebawinigi (Stratodischi Notlabel) a cui seguirà un tour e sono inoltre previsti, sempre nelle prossime settimane, il completamento delle stesure di alcune colonne sonore ideate rispettivamente per un lungometraggio e due cortometraggi e la realizzazione di due videoclip musicali.

La nostra ospite (voci, chitarre, violoncello, kazoo, oltre ovviamente alla cura dei Testi e alla realizzazione delle musiche) si avvale della collaborazione di Gianfranco Vozza (batteria, percussioni), Andrea Sorini (chitarra elettrica, basso elettrico) Max Trani (chitarra elettrica), Anna Russo (violoncello, cori), Mario Russo (violino, cori), Gianmarco Grantaliano (contrabbasso, basso elettrico) Luca Corrado (basso tuba), Gino Cardamone (banjo), Giorgia Gabrielli e Carlo Purpura (suoni elettronici) e Riccardo Cocozza (synth): cotanta dovizia di forze in gioco danno vita ad un caleidoscopio di suggestioni sonore che lambiscono senza soluzione di continuità New Wave, Industrial, Grunge, Jazz, Folk, Blues, Elettronica, il tutto diretto e guidato magistralmente dall’interpretazione vocale di Virginia, di estrazione prettamente “teatrale” sia nella timbrica che dal punto di vista linguistico (poiché viene largamente utilizzato il grammelot, procedimento recitativo che assembla suoni, onomatopee e parole apparentemente privi di significato se messi in relazione tra di loro). Un progetto dunque a dir poco ambizioso, basato idealmente sulle sinestesie da cogliere tra la componente musicale e quella teatrale, un insieme che potremmo considerare come una tipologia particolare di espressionismo “concreto”, dato che le forme sonore mirano quasi sempre ad una loro indipendenza rispetto ai soggetti che qui le elaborano.
[“E se hai capito mo traducilo!” (cit. “Io so’ Testardo”, Daniele Silvestri)]

Questa è una versione scarna live di “Cugino Itt”, brano che figurerà con ogni probabilità sull’Ep omonimo di prossima uscita di Beba Winigi. Un arpeggio ossessivo che accompagna un vocalizzo ancora più ossessivo e a far da contorno dei rumori estremamente ossessivi, in un atmosfera quasi plumbea.
Da una parte la complessità intrinseca del prodotto artistico offerto, dall’altra la naturalezza, condita da un buona dose di leggerezza, con la quale la nostra ospite riesce a trasmettercelo e a comunicarcelo: questo si chiama talento!

Come non citare inoltre, parlando della sua carriera attoriale, la vittoria della Palmarès per il terzo posto al Festival del Cinema di Cannes del corto “Lievito Madre” di Fulvio Risuleo, di cui Virginia è attrice protagonista ed inoltre compositrice ed interprete della colonna sonora? Di seguito ve ne proponiamo il trailer:

All’interno un florilegio di spettacoli ed altre attività e progetti di sicuro interesse artistico, per cogliere essenzialmente la sfumatura musicale di Beba Winigi:

Facebook: Bebawinigi
Soundcloud: https://soundcloud.com/beba-winigi

Continua l’esplorazione musicale dei territori nordeuropei da parte della nostra consolidatissima rubrica Instant Kalporz, a cura dell’altrettanto consolidatissima redazione di Kalporz.com: questa settimana i nuovi virgulti sono stati colti in Danimarca e si chiamano Yung, artefici di un Punk Rock nostalgico à la Replacements e dei quali uscirà ad inizio Marzo il nuovissimo Alter per la Though Love Records. Assolutamente da segnalare la loro prossima partecipazione all’ormai storico festival Beaches Brew, che quest’anno si terrà dall’1 al 5 di giugno presso l’Hana-Bi di Marina di Ravenna, come ben sapete un luogo a noi caro!

E inoltre, per tutti gli ascoltatori che si trovino a gironzolare per la Romagna ricordiamo che questo Venerdì 27 Febbraio presso il circolo Arci I Bevitori Longevi di Forlimpopoli ci sarà il secondo appuntamento del 2015 con i Live Show targati Area51, dedicati alle esibizioni dei più interessanti artisti ospitati durante le edizioni del programma: si riparte con i The Clever Square e con la loro presentazione in anteprima del loro nuovissimo album “Nude Cavalcade”!
Save the Date!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...