Puntata 11 – R.Y.F

1964866_765776663432947_1406459424_n

La Quaresima ha appena preso il sopravvento sul Carnevale e pertanto quale migliore contestualizzazione sonora se non la proposta musicale della protagonista di questa undicesima puntata di Area51, una cantautrice che predilige dei paesaggi sonori oscuri e a tratti sepolcrali ma dalle incredibili e sorprendenti capacità interpretative, dovute sopratutto ad una voce in grado di squarciare le tenebre intorno. Il suo nome è R.Y F.!

P_20150207_180550

Dietro questo acronimo (il cui significato è Restless Yellow Flowers) si cela il progetto solista di Francesca Morello, cantautrice veneta di nascita ma ravennate di adozione fautrice appunto di un cantautorato intimista, gentile e malinconico di stampo Folk-Rock ma che potrebbe tranquillamente essere definito Sadcore per via della sua dirompente vena claustrofobica. Attualmente è al lavoro per la realizzazione del seguito del suo primo disco Some years ago but now… (2012, Autoproduzione, successivamente ripubblicato dall’americana Pan Y Rosas), piccola gemma composta semplicemente di sei ballate chitarra acustica e voce in inglese, con sporadici inserimenti di piano e Wurlitzer, scarne e senza fronzoli ma di una potenza inaudita.

Gli elementi che compongono la musica di R.Y.F sono dunque essenzialmente tre, ossia voce chitarra e testi profondamente intimisti che parlano d’amore e ricordi. La bravura in questo caso sta nell’aver saputo cogliere tutti i picchi espressivi possibili di ognuno di questi e svilupparne l’amalgama e la resa compositiva complessiva mediante interpretazione, sensibilità e passionalità in grande quantità e di ottima qualità.
C’è un ampio utilizzo di dissonanze armoniche, di tonalità minori e di ritmiche lente e inesorabili che però non fanno soltanto da semplice accompagnamento per la voce di Francesca ma anzi ne risaltano l’espressività in maniera esponenziale: il prodotto finale ha infatti una complessità di fondo che induce ad un ascolto attento, partecipato ed emotivamente coinvolto, soprattutto si percepisce un’anima decisamente Rock (a tratti anche Hard), a dispetto dell’assetto acustico con il quale viene presentato.

Il video che vi proponiamo è un estratto live (che si va ad aggiungere a quello da lei registrato per la nostra trasmissione) con lo scopo di mostrarvi anche a livello visivo con quanta naturalezza e semplicità la nostra ospite sa trasmettere tutta la sua interiorità in brani che si imprimono nella nostra testa come i suoi amati tatuaggi:

Questi sono i giardini virtuali in cui potrete trovare questo fiore giallo inquieto di sbocciare:

SITO WEB: http://ryfryfryf.blogspot.it/
Facebook: https://www.facebook.com/RestlessYellowFlowers

Per una serie di coincidenze la band di cui si tratterà all’interno della rubrica Instant Kalporz (come sempre a cura della webzine Kalporz.com) sembra proprio essere in tema con la nostra ospite (più che altro nella forma e nelle suggestioni dark): loro sono i Makhthaverskan, cinque darkettoni svedesi che dopo un album passato in sordina (“II”) provano a rilanciarsi con un 7″ dal titolo “Witness”, con una proposta musicale a cavallo tra dark wave e indie pop.
Mentre la penombra cala incessante su di noi vi diamo appuntamento alla settimana prossima con Area51

Annunci

Un pensiero riguardo “Puntata 11 – R.Y.F”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...