Puntata 1 – Francobeat

IMG_3175

Ci siamo, l’attesa è finita. Dopo una lunghissima serie di puntate dedicate alle news riguardanti le realtà musicali protagoniste delle scorse edizioni siamo lieti di inaugurare ufficialmente la nuova stagione di Area51. Dando ormai per scontato che tutti voi sappiate benissimo cos’è Area51, senza dilungarci troppo nell’introduzione vi presentiamo l’ospite della prima puntata, forlivese come quell’Eulalia Torricelli otticamente decantata in una nota canzone popolare italiana: Francobeat!

Francobeat @Area51

Sotto questo nome d’arte si cela Franco Naddei, personaggio eclettico, cantautore sperimentale, polistrumentista e tecnico del suono (proprietario del famoso studio di registrazione Cosabeat) dedito alle arti letterarie e performative. Il tutto non necessariamente in quest’ordine. Nel 2006 esordisce col primo vero disco “Vedo Beat” (Snowdonia/Audioglobe) e nel 2011 dà alle stampe “Mondo Fantastico” (Trovarobato/Cosabeat), entrambi ispirati e basati su letture (rispettivamente “Mondo Beat” di Stampa Alternativa e “Grammatica della Fantasia” di Gianni Rodari). Il 14 ottobre 2014 è stato pubblicato “Radici” (Brutture Moderne, distribuzione Audioglobe e produzione artistica Cosabeat Studio), lavoro basato su testi scritti dagli ospiti della residenza per disabili mentali Le Radici di San Savino (Riccione) e nel quale figurano ospiti eccellenti quali John De Leo, Sacri Cuori, Santo Barbaro, Moro(questi ultimi due già graditi ospiti nell’edizione 2013 di Area51) Giacomo Toni, Diego Sapignoli (Aidoru), Giuseppe Righini, Valeria Caputo.
Attualmente la formazione con cui si accompagna è invece composta da
Silvia Valtieri (voce, piano elettrico), Denis Valentini (voce, basso, batteria) e Daniele Marzi (batteria).

La puntata verte per forza di cose in maniera preponderante su tutto ciò che è gravitato intorno a quest’ultimo lavoro “Radici”, un viaggio emotivo/emozionale attraverso i surreali racconti di piccoli poeti per caso musicati e rielaborati in maniera variopinta e originale in chiave Pop da Bliblioteca, singolare “metagenere” di cui il nostro ospite è unico e inimitabile autore e fautore. La sua sensibilità artistica fuori dal comune, la sua sincerità intellettuale trasposta al mezzo musica e il cabinet di ottimi musicisti del quale si è circondato per dare vita a tale opera hanno permesso di evitare che la complessità e la particolarità dell’argomento trattato (lo ricordiamo, dare una vera voce ai matti, non più “cantati” ma cantanti e parolieri loro stessi) si riducesse ad una semplice sequela di filastrocche senza senso accompagnate da due accordi e di fugare inoltre ogni minima traccia di stucchevolezza e patetismo e conseguenti strumentalizzazioni.
Ma soprattutto, anche se la musica in questo caso potrebbe sembrare un pretesto per raccontare queste storie, le canzoni sono in realtà molto belle, vive, viscerali e il live che avrete modo di ascoltare durante la puntata lo conferma in pieno.

Di seguito il teaser di “Radici”, tanto per stuzzicarvi ulteriormente ad approfondire questo lavoro di elevato spessore artistico, non minimamente paragonabile ai discutibili sottoprodotti di sedicenti cantanti che si meravigliano di bambini che fanno “oh!”

E se siete curiosi di scoprire come Francobeat intende far guardare, interpretare e leggere il mondo attraverso altri punti di vista non necessariamente convenzionali, Just “Beat” it!

Siti web:
www.cosabeat.com
www.francobeat.net

Facebook:
www.facebook.com/francobeat1972
www.facebook.com/cosabeatstudio

Soundcloud:
https://soundcloud.com/francobeat-1

Bandcamp:
https://francobeat.bandcamp.com/

Anche quest’anno Area51 è lieta di riproporvi, in collaborazione con la sua media partner webzine Kalporz.com, la rubrica musicale dal titolo Instant Kalporz: in questo spazio collocato in appendice alla puntata, la redazione ci propone ogni volta una nuova realtà musicale internazionale, dunque una sorta di continuazione fuori dai confini di stato della mission di Area51, sempre e comunque nel nome della valorizzazione della più interessante musica underground disponibile. Non vi resta allora che andare a scoprire il noise-pop sbilenco e dissonante dei canadesi Viet Cong, con il brano “Continental Shelf”.

E ancora, per tutti gli ascoltatori che si trovino a gironzolare per la Romagna ricordiamo che Area51 presenta, ogni ultimo Venerdì del mese presso il locale I Bevitori Longevi di Forlimpopoli, una serie di appuntamenti live in cui si esibiranno alcuni dei più interessanti progetti ospiti nelle ultime edizioni della trasmissione. Venerdì 28 Novembre sarà la volta Nevica su Quattropuntozero!
Save the Date!

Insomma, una partenza col botto vero e proprio e il bello è che abbiamo soltanto appena cominciato. Ce n’è davvero tanta di ciccia (o di verdura, visto il continuo proliferare di vegani) sul fuoco, pertanto:

Claps your head if You want some more!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...