Puntata 14 – Fakir Thongs

Foto Fakir Thongs

La Primavera. La tanto attesa e agognata stagione del risveglio. La fonte di ispirazione primaria per la realizzazione di alcune delle più celebri opere nel campo dell’arte, chiedere a pittori quali Sandro Botticelli o compositori del calibro di Antonio Vivaldi e Igor Stravinsky. Ce ne sarebbero di cose da dire riguardo la Primavera, ma non vogliamo dilungarci vieppiù, vi basti sapere che Area51 è altresì felice dell’arrivo della Primavera e ha deciso di celebrarla insieme a tutti voi, in maniera forse meno lirica ma di sicuro molto energica, con i suoi ospiti di questa settimana, i modenesi Fakir Thongs

20140312_201131

Alessio Cortelloni (voce e chitarra, già nei Donkey Breeder, ospiti di una precedente edizione di Area51), Alex Pasini (basso e cori), Bruno Della Casa (batteria) e Oliver Pranzini (synth e tastiere) cominciano il loro percorso musicale insieme a partire dal gennaio 2012, successivamente intraprenderanno un’intensa attività live nella zona di Modena. A gennaio 2013 entrano in studio per la registrazione del loro primo EP che, per l’occasione, si avvale della produzione di Omid Jazi presso l’Hot Studio di Modena. Con questo lavoro incrementano ulteriormente le loro date live, partecipando tra le altre cose al Festival Collisioni di Barolo e aprendo i concerti di band come Fast Animals and Slow Kids, Nadar Solo, Apres la Classe e Criminal Jokers.

La proposta musicale di base della band si orienta sostanzialmente su di uno Stoner Rock desertico e granitico, lasciando trapelare una certa passione per il sound anni 90, tuttavia affiorano in maniera palese anche suggestioni psichedeliche tipiche dello Space Rock degli anni 70 e richiami al Progressive: insomma, per farla breve, gli amanti di band come Kyuss e Tool (mica due nomi a caso!) troverebbero senz’altro pane per i proprio denti.

La varietà di spunti che offrono i loro singoli brani è a dir poco notevole, quasi come se la band mettesse a disposizione dell’ascoltatore di volta in volta una serie di porte da poter aprire. Ma prima bisogna passare necessariamente dalla porta d’ingresso al tutto, rappresentata dal brano “Storm” (accompagnato da un interessante videoclip), un vero e proprio monolite sonoro basato su un monotempo di batteria che accompagna un articolato e ispirato riff di matrice Hard-Blues che si intreccia con un cantato melodico e allucinato: da apprezzare inoltre l’effetto piacevolmente straniante del synth che entra a gamba tesa ad un certo punto del brano. Sta ora a voi continuare il percorso ed aprire le altre porte!

A dispetto del loro monicker, per non tenervi ulteriormente sulle spine, per giunta legati, ecco come proiettarsi nel multiverso dei Fakir Thongs.

SITO WEB: fakirthongs.wix.com/fakir-thongs
FACEBOOK: Fakir Thongs
SOUNDCLOUD: https://soundcloud.com/fakir-thongs

Date Live:

27 marzo – Music Off, Modena
5 aprile – La Scintilla, Modena
10 maggio – La Tenda, Modena TBC

Cominciate a godervi la primavera ma non vi dimenticate di trascorrerla insieme ad Area51. Nelle prossime settimane sono previste importantissime novità.
Stay Tuned!

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...