Puntata 20 – Moro

Moro

Questa straordinaria edizione di Area51 si conferma ancora una volta orientata principalmente alla scoperta di realtà musicali nostrane che non solo non sfigurerebbero in contesti internazionali, ma in alcuni casi forse spiccherebbero anche per qualità e contenuti. L’ospite della puntata numero 20 è un infatti un folk-singer che pur provenendo da Forlì possiede tra le altre doti un gusto sopraffino per la melodia e, aspetto tutt’altro che secondario, un’ ottima pronuncia della lingua inglese paragonabili alle più quotate produzioni anglo-americane: Moro!

Moro @Area51

Pseudonimo di Massimiliano Morini ( chitarra acustica & elettrica, basso, armonica, voce, cori), musicista con alle spalle una ventina di anni di gavetta all’interno di un imprecisato numero di gruppi musicali romagnoli, Moro è ormai anche il nome sotto il quale si cela un’intera band formata, oltre ovviamente che dallo stesso Massimiliano, da Lorenzo Gasperoni (chitarra elettrica, chitarra a dodici corde, bouzouki), Francobeat Naddei (piani, organi, synth, programmazioni, il quale collabora anche con i Santo Barbaro, ospiti di questa edizione di Area51) e Denis Valentini (batteria). Due gli album finora all’attivo: il debut “My Favourite Season” (2010, PMS Sudio) e “Silent Revolution” (2012, PMS Studio), registrato presso la cucina di casa Morini e gli studi Cosabeat di Villafranca di Forlì e arrangiato da Franco Naddei. E’ già prevista tuttavia l’uscita di un nuovo album il cui titolo sarà presumibilmente “Home Pastorals”.

Nella musica proposta dal Moro possiamo apprezzare innanzitutto una totale devozione a quella che potremmo definire “canzone d’impatto dalla melodia orecchiabile”: uno stile di scrittura compositiva che affonda senz’altro le radici nella migliore tradizione Pop-Rock-Folk anglo-americana degli anni 60′ (all’interno di una linea immaginaria che unisce Beatles a Crosby, Stills, Nash & Young) ma che, senza alcuna presunzione di “rimodernarlo” con orpelli vari ed alle lunghe inopportuni, viene ben reinterpretato dai nostri con quella classe, quella verve e quella capacità interpretativa che ha fatto la fortuna di altri ottimi “revivalisti” del genere come i Wilco, il modfather Paul Weller e tutti quei cantautori folk a stelle e strisce figli “illegittimi” di Bob Dylan (uno tra tutti Mica P.Hinson). Gli arrangiamenti, che prediligono la pura sensibilità acustica a qualsiasi trovata pseudo-modernista, accompagnano una voce pulita e sussurrata in grado di interpretare i testi con grande delicatezza e notevole perizia linguistica: questi ultimi sono estremamente curati e calibrati e, ça va sans dire, sono incentrati su temi come l’amore, i sogni e tutti gli aspetti tipici della vita vissuta.

La title track “Silent Revolution” è un brano di quelli che non ci si stancherebbe mai di ascoltare e riascoltare, frizzante, essenziale ed accattivante ma soprattutto ironico (una sorta di presa in giro all’ormai consolidato fenomeno della rivoluzione fatta sui social forum o dal proprio salotto di casa).

Il Moro non è un appellativo in omaggio a Ludovico, non è assolutamente da confondere con la meteora sanremese Fabrizio, non indica un generico ragazzo bruno di capelli: semmai ci troviamo di fronte all’unico vero esemplare di Moro romagnolo, una razza pregiata di musicista quanto e più del suo corrispettivo al femminile in ambiti squisitamente gastronomici: provare per credere!

Sito Web: www.truemoro.com

MySpace: www.myspace.com/truemoro

Facebook: Moro – Silent Revolution

Date Live:

15 Giugno Ai vecchi ippocastani, Aiello del Friuli
7 Luglio Dalla Cira, Pesaro
1 Agosto La collina dei conigli, Forlì

E dalla prossima settimana cominceremo a prepararci al gran finale di stagione. Puntata speciale di Area51 dedicata ad un ospite particolare, uno di quelli che ha fatto la storia dell’ alternative italiano e che oggi più che mai è ancora sulla cresta dell’onda con nuovo Monicker e nuovo spettacolare album. Curiosi? Allora non ci resta altro che suggerirvi “Stay Tuned”!

Annunci

Un pensiero riguardo “Puntata 20 – Moro”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...